Il PAES del Comune di Bologna è stato premiato al concorso per il miglior SEAP italiano

datutino

Agosto 30, 2013

Il SEAP - Piano d'azione per l'energia sostenibile - del Comune di Bologna è stato assegnatozione del concorso per il migliore Italiano SEAP, sponsorizzato da Alleanza per il Clima in collaborazione con Kyoto Club.
Il
Bologna Paes ha vinto il primopremio nella categoria “grandecittà(Comuni conoltre 90,000abitanti) fra 80 partecipanti al concorso.

Il SEAP di Bolognasi è distintaper aver attuato un processo di di partecipazione effettiva di oltre 120 stakeholder, sia pubblici che privati, della città.Di questi, 40 anche avere firmato il protocollo, impegnandosi infatti a partecipare attivamente alla la fase di attuazionedel piano.

In 2008 il Comune di Bologna aderito al Patto europeo dei sindaci che si è impegnato a ridurre le emissioni di CO2 del suo territorio da parte di almeno 20% da 2020.
Per perseguire questo obiettivo maggio 2012 il Consiglio Comunale ha approvato il SEAP che descrive il contesto e l'inventario dettagliato delle emissioni per settore, illustra le attività già sviluppate e in corso e delinea gli obiettivi, linee di azione e le azioni da attuare nei prossimi anni. Le principali aree di intervento sono 6:

1. edifici residenziali
2. settore dei servizieproduzione
3. produzione di energia
4. mobilità
5. edifici pubblicie di illuminazione pubblica

Agire in queste aree cittadini involvemeny è essenziale. Pertanto su 2012 il Comune ha avviato il processo di coinvolgimento degli stakeholder, e in particulardegli attori economici e le loro organizzazioni. Il percorso portato per la firma della “Memorandum di Capire per l'attuazione del SEAPe l'inizio dei progetti di implementazione promosso da diversi attori attraverso territorio.

Grazie alla partecipazione di GovernEE, potremmo discutere sul tema della EE in edifici pubblici durante le riunioni del SEAP e, in particolare, si richiama l'attenzione per gli edifici storici di un vasto gruppo di attori locali.